sfondo_2016_bianco
Giannalberto Bendazzi

Giannalberto Bendazzi

Membro della giuria 2016

Ravennate di origine e milanese di adozione, ha avviato i primi passi come giornalista e critico cinematografico indipendente. Nonostante il suo nome oggi si leghi prevalentemente all’ambito dell’animazione di cui è diventato il principale riferimento a livello internazionale, molti suoi studi sul “cinema dal vero” rappresentano dei cardini fondamentali nella storia editoriale italiana, tra i quali citiamo i volumi Woody Allen del 1976, primo libro al mondo sull’argomento, e Mel Brooks – L’ultima follia di Hollywood (1977). Gran parte delle sue attività dagli anni ’90 si legano all’insegnamento, a partire dai corsi tenuti presso l’Università degli Studi di Milano. Nel 1982 è co-fondatore dell’ASIFA-Italia a Torino. Cura e organizza numerose rassegne e retrospettive, alcune delle quali diventano punto di riferimento internazionale per studi e approfondimenti, tra cui quelle su Alexandre Alexeieff e Bruno Bozzetto. È membro di giurie a festival internazionali ed è stato“Grand Témoin” al festival di Clermont-Ferrand (2003). Moltissimi i libri e gli articoli da lui firmati, pubblicati in particolare su riviste di ricerca storiografica e nell’ambito del cinema di animazione. Tra le opere più note a livello internazionale: Cartoons – Cento anni di cinema d’animazione (1988), pubblicato in cinque lingue e  Animation – A World History (2015), una storia enciclopedica dell’animazione mondiale in tre volumi. Per la sua attività riceve riconoscimenti a livello sia nazionale sia internazionale, tra cui l’Award of Outstanding Achivement in the Field of Animation Studies (Zagabria, Croazia, 2002).

Loading