Premi e menzioni speciali

Tutti i premi dell'undicesima edizione


CONCORSO INTERNAZIONALE

Grand Prix al miglior film
assegnato dalla Giuria Internazionale

Premio Levi alla miglior colonna sonora (musica, parola, rumore)
Giuria: ROBERTO CALABRETTODANIELE FURLATIPAOLO TRONCON

Menzione speciale Museo Nazionale del Cinema per l’opera che offre il miglior contributo al cinema come arte
assegnato dalla Giuria Internazionale

Menzione speciale Guang Hua Cultures et Media per l’opera che offre la migliore sperimentazione nei linguaggi cinematografici
assegnato dalla Giuria Internazionale

Menzione speciale Le Giornate della Luce alla miglior fotografia
Giuria: DONATO GUERRALUCA PACILIO, GABRIELLA GALLOZZI

Premio “Pateh Sabally” della Municipalità di Venezia, Murano, Burano, per l’opera che offre il miglior contributo al tema della multietnicità
assegnato dalla Municipalità di Venezia, Murano, Burano

 

Concorso Internazionale Music Video Olga Brunner Levi

I premio (senza possibilità di ex-aequo)

Giuria: GIOVANNI BADESCHIMARCO FEDALTODANIELE FURLATIROBERTO CALABRETTO

 

Concorso Internazionale Scuole Superiori Olga Brunner Levi

I premio (senza possibilità di ex-aequo)

Giuria: ROBERTO CALABRETTO, MARCO FEDALTO, COSETTA SABA

 

SCRIPT CONTEST “CARPENÈ MALVOLTI”

I premio (senza possibilità di ex-aequo)

Giuria: DOMENICO SCIMONE, ALESSANDRO LOPRIENO, EDUARDO FERNANDO VARELA

La Fondazione Ugo e Olga Levi

Nata nel 1962 per volontà di Ugo e Olga Levi, la Fondazione è dedicata alla musica, di cui considera la storia dall’antichità all’età contemporanea, la storiografia, l’estetica, i generi, le forme e gli stili, l’interpretazione, l’organologia e l’etnomusicologia. Ha sede nel palazzo storico Giustinian Lolin, progettato da Baldassarre Longhena, sul Canal Grande di Venezia di fronte alle Gallerie dell’Accademia, nel quale si trovano anche una biblioteca specializzata, a disposizione degli studiosi, e una foresteria. Sostiene, anche con assegni di ricerca e borse di studio, ricerche musicologiche, corsi e seminari d’interpretazione musicale e la didattica di discipline universitarie. Organizza concerti, mostre, convegni e cicli di lezioni. La sua attività, che si svolge non solo a Venezia e nel Veneto, ma anche in Italia e all’estero, comprende la pubblicazione di riviste, testi scientifici, dischi, e la cura di eventi concernenti la musica (premi, concorsi, incontri interdisciplinari).

Museo Nazionale del Cinema – Torino

Tra i più importanti al mondo per la ricchezza del patrimonio e la molteplicità delle sue attività scientifiche e divulgative, il Museo Nazionale del Cinema deve la sua unicità alla peculiarità dell’allestimento espositivo. Ospitato alla Mole Antonelliana, monumento simbolo di Torino, il Museo si sviluppa a spirale verso l’alto, su più livelli espositivi, dando vita a una presentazione spettacolare delle sue straordinarie collezioni e ripercorrendo la storia del cinema dalle origini ai giorni nostri, in un suggestivo itinerario interattivo.

Guang Hua Cultures et Media

Il Gruppo Guang Hua Cultures et Media nel 1983 fonda a Parigi il quotidiano Nouvelles D’Europe, in seguito distribuito in tutti i Paesi Europei e attualmente il più influente dei media in lingua cinese in Europa. Sin dagli anni Novanta inizia a operare nell’ambito formativo, fondando vari Centri Culturali e Scuole di Lingua Cinese in più Paesi europei. Il processo di internazionalizzazione del gruppo editoriale inizia nel 2004, per concludersi nel 2018 con la nascita dell’edizione spagnola del settimanale Nouvelles D’Europe Spagna. Oltre che nell’editoria tradizionale, il gruppo si concentra altresì nello sviluppo dei nuovi media, attraverso siti, emittenti televisive e canali social.

Le Giornate della Luce – Spilimbergo

Il festival Le Giornate della Luce è giunto quest’anno alla sua settima edizione. Anima dell’evento è l’idea di raccontare il cinema a partire dallo sguardo attento degli autori della fotografia. Oltre alle proiezioni, quindi, organizza una serie di incontri pensati per il pubblico e per gli addetti ai lavori, in cui si alternano alcuni dei più prestigiosi nomi della scena italiana. Inoltre, nell’ultima edizione il festival ha aggiunto due mostre fotografiche dedicate a Riccardo Ghilardi e all’attrice Alida Valli nel centenario dalla nascita.

Premio “Pateh Sabally” della Municipalità di Venezia, Murano, Burano, intitolato al ragazzo del Gambia scomparso tragicamente nelle acque del Canal Grande il 22 gennaio 2017. Il premio intende sottolineare l’importanza del tema della multietnicità, che è sempre stata parte della storia della città e, in modo particolare, il tema dell’accoglienza, che non può non essere alla base del nostro presente. Il premio consisterà in un’opera unica in vetro veneziano che tradurrà artisticamente il tema dell’accoglienza. Negli anni i maestri vetrai di Murano si alternano nella creazione del premio. 

Hotel NH Venezia Rio Novo

Anche NH Venezia Rio Novo, il nuovissimo hotel che NH Hotel Group ha inaugurato nel 2018 nella città lagunare, ha fatto da cornice all’edizione 2020 del Ca’ Foscari Short Film Festival. L’hotel – elegante 4 stelle che si trova nel cuore del quartiere Dorsoduro e sponsor tecnico dell’Evento – sarà infatti il palcoscenico per tutte le interviste stampa agli artisti e partner coinvolti nella manifestazione e metterà a disposizione i suoi spazi per tutte le dirette radiofoniche di Radio Ca’ Foscari. Inoltre, durante tutto l’anno, NH Venezia Rio Novo supporta l’Università Ca’ Foscari e i suoi studenti in qualità di location utilizzabile per le riprese dei loro cortometraggi e sarà oggetto di un progetto di studi per la realizzazione di alcuni video.

Loading